Vai al contenuto

Babbo Natale fa gli straordinari

Babbo Natale è davvero soddisfatto della sua vita: il nuovo lavoro gli piace, la cooperativa che ha aperto insieme alla Befana per produrre regali riciclando rifiuti funziona, Bice va a trovarlo tutti i giorni e le sue api producono tanto miele. Potrebbe essere più felice?
Forse sì. E a farglielo capire sarà Neve, una bambina che ha espresso un desiderio molto speciale.

È il seguito del fortunato “ll secondo lavoro di Babbo Natale” che nel 2019, in Italia, ha venduto più di 10.000 copie ed è stato tradotto e pubblicato in diversi paesi del mondo: Gran Bretagna, Irlanda, Usa, Australia, Nuova Zelanda, Spagna, sud America, Grecia, Polonia, Cina, Sud Corea e Ucraina (seguendo il link una piccola anticipazione dell’edizione MacMillan, in uscita il 29 ottobre 2020, con la traduzione di Denis Muir: SANTA GETS A SECOND JOB)

Se nel primo libro Babbo Natale si trova costretto a cercare un nuovo lavoro, in questa seconda storia deve fare gli straordinari. Le richieste sono tante e anche particolari: la piccola Neve, ad esempio, gli chiede in regalo la primavera. Nella sua città ci sono alberi, ma non hanno fiori e non fanno frutti. Ad aiutare Babbo Natale ci sarà la Befana, con cui ha ormai rafforzato la collaborazione, e le sue amate api.

È una storia che racchiude in sé un sentimento di grande legame verso la terra e le sue creature più incredibili.

Le api sono esseri piccoli, eppure importanti. Come i bambini. Senza di loro, la bellezza del mondo scomparirebbe.

Un racconto che parla di cambiamento climatico, ma anche di accoglienza e adozione.
Elogiando ancora una volta la poesia della generosità. La bellezza di un aiuto gratuito. A volte, c’è bisogno di fare gli straordinari. Anche quelli totalmente volontari, lontani dai riflettori e dal gran trambusto del mondo.

Scarica la scheda del libro: SchedaLibro_Babbo Natale fa gli straordinari

Scarica l’estratto di lettura: Babbo Natale fa gli straordinari_Estratto 1

Scarica la postilla sul mondo delle api e dell’apicoltura: Babbo Natale fa gli straordinari (postilla sulle api)

michele-dignazio-api

Presentando “Babbo Natale fa gli straordinari”, racconto l’importanza delle api, il loro ruolo fondamentale nel preservare la biodiversità e i nostri ecosistemi. Consiglio a tutti di provare l’ebbrezza di infilarsi una tuta da apicoltore e immergersi tra le arnie. Superati i timori iniziali, è un’esperienza magica e indimenticabile. Ma per aiutare il mondo delle api si possono fare tante cose:

  • Adottare un’arnia
  • Protestare contro l’utilizzo dei pesticidi
  • Diventare un apicoltore
  • Inquinare di meno
  • Piantare alberi
  • Usare il miele anziché lo zucchero

C’è poi chi fa come Babbo Natale: si mette in viaggio con le arnie e porta le api in giro per il mondo, dove c’è bisogno del loro aiuto.

Un lavoro essenziale che, rigenerando gli ecosistemi, può salvare tante persone dal rischio di non vedere frutti e patire la fame.

Le api e la natura sono un dono di cui dobbiamo prenderci cura, non solo a Natale, ma per tutto l’anno.

Babbo Natale fa gli straordinari (carta regalo)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: