La radio nello zaino


“La radio nello zaino” è un progetto avviato nell’ottobre del 2016 con la classe Quinta A della scuola primaria “Lydia Plastina Pizzuti” di Cosenza. Con i bambini abbiamo immaginato la scuola del futuro, parlato di libri, città, religione, di Dio e dell’infinito.

“La radio nello zaino” è poi diventato, nel gennaio 2017, un programma radiofonico creato e registrato tra i banchi di scuola, in mezzo a lavagne, quaderni, penne, matite e zaini, in onda ogni giovedì alle 14.30 (e in replica alle 22.30).

locandina MOD

Per ascoltare le puntate radiofoniche cliccare qui: https://micheledignazio.org/2017/01/28/la-radio-nello-zaino/

Oppure sintonizzarsi su:
FM 88.8 per la zona di Cosenza e Valle del Crati
FM 89.6 Valle dell’Esaro e litorale ionico
STREAMING www.antennabruzia.fm

Per ascoltare le registrazioni con i bambini, cliccare sui link:

1. La scuola del futuro 

Nella scuola del futuro, l’armadietto lo apri con un battito delle mani / I libri volano / Quando la maestra è ammalata, viene sostituita da un ologramma / Sarebbe utile il teletrasporto, ma solo per studiare geografia o quando c’è troppo traffico / Tutto è tascabile / Materie nuove? Qualche ora dedicata al cucito. Ma anche alla cucina. Lo Yoga. Il triangolismo (materia che studia solo i triangoli). Falegnameria. Trucchi di magia /  Esisterebbe una specie di campo estivo, dove si imparerebbe a stare nella natura e a disintossicarci dalla tecnologia.

2. Dio e L’infinito 

Perché esiste il mondo? / Perché quando Dio ci ha creati avevamo bisogno di un posto in cui vivere / E prima della creazione del mondo, dove ci aveva messo? / C’è chi crede nel Big Bang / C’è qualcuno da un’altra parte, in un pianeta, e per non far sentire soli quelli, ci ha creato / Ma chi sono i genitori di Dio? /  Secondo me, Dio si è creato da solo / Ma prima di Dio, chi c’era? / La risposta a tutte le domande è: infinito.

3. I libri e gli scrittori 

Finisci il libro, chiudi la pagina, fai un sospiro e pensi a tutte le cose belle che hai trovato dentro, ma pensi anche a quello che non hai capito / A me non piacciono i libri che finiscono bene / Certi libri possono darti insegnamenti a come vivere o a come sopravvivere / Se hai certezze, vorresti dei dubbi. Ma se hai dubbi, vuoi certezze. Secondo me, è sempre meglio avere sia dubbi che certezze / è come se fosse altri due occhi: tu leggi e nella mente c’è già il film. Una cosa bellissima.

4. La città e l’arte 

Io la città la vorrei ricoperta da un vetro, così quando piove potremmo fare tutto / Io vorrei che i palazzi fossero fatti di vetro, così potremmo sempre vedere il panorama / Io terrei tutti gli animali liberi / I murales possono essere anche delle opere d’arte / Sui tombini hanno riprodotto dei quadri di Picasso e sono bellissimi.

articolo-la-radio-nello-zaino

Advertisements