Vai al contenuto

Tag: michele d’ignazio

STORIA DI UNA MATITA (NUOVA EDIZIONE)

Dopo otto anni dalla prima pubblicazione, il 27 ottobre 2020 esce in tutte le librerie una nuova e rinnovata edizione di “Storia di una matita”, ricca di disegni e matite! […]

La linea dell’onda: corsi disponibili

Alla fine di luglio, nel mezzo dell’estate, quattro giornate dedicate alla sperimentazione culturale, alla crescita delle creatività, alla scoperta dei talenti, alla conoscenza del territorio e delle tradizioni. Questo è […]

La linea dell’onda

Si riparte con “La linea dell’onda” a San Nicola Arcella: quattro giornate dedicate a scrittura e fotografia. Si svolgeranno nella cornice del mare e del borgo di San Nicola Arcella, […]

Santa Gets a Second Job

Babbo Natale becomes Santa! Il secondo lavoro di Babbo Natale verrà tradotto e pubblicato in diversi paesi del mondo: Inghilterra, Usa, Spagna e sud America, Grecia, Polonia, Cina, Sud Corea, […]

Il secondo lavoro di Babbo Natale

Titolo: Il secondo lavoro di Babbo Natale Autore: Michele D’Ignazio Illustrazioni: Sergio Olivotti Editore: Rizzoli Babbo Natale, si sa, è uno stagionale. E gli è sempre andata bene così, finché […]

Diario di un maestro di filosofia

Con piacere, ho scritto la nota introduttiva al nuovo libro di Massimo Iiritano, pubblicato da Castelvecchi. Ne riporto alcune parti qui, sperando possa incuriosirvi alla lettura. Nota introduttiva a “Ma […]

Pacunaimba – L’avventuroso viaggio di Santo Emanuele

La storia regala vari spunti di riflessione: stimola la conoscenza del mondo con uno sguardo particolare al Brasile, alla sua cultura, alla ricchezza degli elementi del paesaggio. Approfondisce la tematica legata all’esercizio della democrazia attraverso il diritto di voto. Riflette e promuove la pratica della ‘gentilezza’. Con uno stile di scrittura leggero e poetico, il romanzo ci accompagna in un viaggio all’insegna della meraviglia. Bisogna solo lasciarsi trasportare…

La lettrice resistente

In un mondo che gira veloce, non è facile tuffarsi in un libro, lasciarsi trasportare dalle pagine, rimanere concentrati. Con le ragazze e i ragazzi della terza C della scuola […]